martedì 26 settembre 2006

Rewind

Una noiosa mattinata di pioggia ed l'influenza mi bloccano in casa.
Sognando il sole e il caldo mi è tornata in mente una canzone di El Kebir...
Una canzone mai ascoltata con attenzione (Vasco proprio non mi piace!!!!),
ma che quest'estate mi ha fatto spesso pensare ad una persona speciale!


A meno che
non stia davvero
pensando solo a te ogni respiro
ogni momento che vivo

A meno che tu non sia l'unica
l'unica davvero per me le altre
le altre sì che le vedo
ma te ti sento dentro come un pugno
quando ti vedo ballare
vorrei morire
vorrei stringerti le braccia
le braccia attorno al collo e baciarti
baciarti dappertutto...

vorrei possederti...
sulla poltrona di casa mia
con il Rewind
e tutto il necessario per poterti stare dietro
perché tu vai, vai
veloce come il vento
quante espressioni di godimento sul tuo volto
si vedono solo con lo scorrimento lento del nastro

Mi aiuto con le illusioni
e vivo di emozioni che tu
che tu non sai neanche di darmi
perché tu vai, vai
veloce come il vento
quante espressioni di godimento sul tuo volto
si vedono solo con lo scorrimento lento del nastro


Rewind - V. Rossi

mercoledì 20 settembre 2006

Entra negli occhi senza farmi male


No, non dirò ch'è amore
se non vuoi.

Entra negli occhi senza farmi male
fammi specchiare - una volta - la tua anima
fammi varcare la linea sfuggente
tra il bisogno di credere e l'amore.

No, non dirò ch'è amore
se non vuoi.

L'amore d'altra parte, è come l'anima:
nessuno, credi a me,
nessuno l'ha visto.

Solo chi l'ha bevuto racconta
come una storia di pesca fatata
d'una vela scorrente sull'acqua,
gravida del pallore della luna,
che una sera si trova riflessa
nella vetrata che l'aspetta in sorte.

Andiamo pure al largo, se ti pare;
ma troveremo l'acqua un po' più fredda.
No, non ti chiedo a cosa andiamo incontro:
fammi entrare negli occhi, con la luna!
e non dirò ch'è amore
se non vuoi.

No, non dirò ch'è amore
se hai paura.


Corrado  Calabrò


sabato 16 settembre 2006

mmm....

Mi piace quello che sei, mi piace quello che fai
Anche se non mi ascolterai adesso
È questione di chimica e non solo di sesso
Quando ho voglia di fare l'amore solo con te


Mi piace quello che sei, mi piace quello che fai
Voglio te, voglio te, solo te

Tanto ormai mi conosco e so che un'altra non c'è
Quando ho voglia di fare l'amore solo con te

Mi piace quello che sei, mi piace quello che fai

 

Oltre il tempo amore, oltre tutto oramai sei con me e ci sei dappertutto

 

Quando ho voglia di fare l'amore...
Solo con te

mercoledì 6 settembre 2006

Scusami...

Ferma in macchina nel traffico napoletano,

un pomeriggio di inizio settembre caldo come agosto…

la radio accesa per far volare il tempo e arrivare il prima possibile “a destinazione”...

Una canzone …

 

Scusami... se quella sera sono stato troppo fragile...

E non ho avuto proprio forza per resistere... per fregarmene...

Scusami... ma la voglia di sentirti era incontrollabile...

Dirti tutto in quel momento era impossibile... era inutile

Scusami, se ho preferito scriverlo, che dirtelo, ma non è facile... dirti che...

Sei diventata il senso di ogni mio giorno...momento...perché...

...perché sei fragile...

Scusami...se io non sto facendo altro che confonderti...

Ma vorrei far di tutto per non perderti... e per viverti...

Parlami...ma ti prego di qualcosa oppure stringimi...

Ho paura del silenzio e dei tuoi brividi...dei miei limiti...

Scusami, se ho preferito scriverlo, che dirtelo, ma non è facile...dirti che...

Sei diventata il senso di ogni mio giorno...momento...perché...

...perché sei fragile...e come me sai piangere...

Scusami, se ho preferito scriverlo, che dirtelo, ma non è facile...dirti che...

Sei diventata il senso di ogni mio giorno...momento...perché...

...perché sei fragile...

e come me sai piangere...

 

 

Modà