martedì 27 febbraio 2007

Tu sei ...

... nel mio presente e sento che
questo bisogno urgente è dentro me

se a volte un pò mi perdo

la vita mi sorprende e sono qua

impreparato ancora

per essere sereno almeno un pò


io corro molto e cerco

il mio arcobaleno

a piedi nudi sono qui


ti prego amore accettami


la vita mi sorprende e sono qui
impreparato ancora
per essere sereno almeno un pò

io corro molto e cerco

il mio arcobaleno

martedì 20 febbraio 2007

Prova a dirmi

Io sono come sono,
Forte ma anche fragile

In amore do
Più di quel che ho
Ma dopo mi pentirò

Prova a dirmi si
Che non vuol dire amami

Dimmi che ci sei
Che non vuol dire resta qui


Basterà
Perchè in fondo questa sono io
Padrona di stelle ma senza il cielo

sabato 17 febbraio 2007

Dimmi dove sei

Dimmi dove sei
proprio in questo momento
adesso che saprei
dirti quello che sento

Io ti cercherò
dovessi camminare tanto
come ti vorrei, accanto

E quando arriva il sole
vedrai che cambierà
mentre la città si muove
io resto ancora qua
a domandarmi se è peccato abbandonarsi o no
perché così non ho mai amato, non ho mai amato, no

Dimmi dove sei in mezzo alla gente
io ti voglio qui nelle mie cose di sempre
chissà se mi pensi almeno un poco
oppure il mio è un pensiero fisso che mi distrugge l'anima
chissà se mi pensi almeno un poco

Dimmi dove sei
voglio amare il tuo mondo
per ore resterei
a guardarti nel sonno

E quando arriva il sole
vedrai che cambierà
mentre la città si muove
io resto ancora qua
a domandarmi se è peccato abbandonarsi o no
perché così non ho mai amato, non mai amato, no.

venerdì 9 febbraio 2007

Ricordi...

Piove... sono bloccata in macchina nel traffico di una Napoli sotto la pioggia.
La radio accesa...
mi lascio prendere dai ricordi.
una giornata di inizio marzo che preannunciava una calda primavera,
nessuna voglia di lavorare. Giro in moto.

un muretto...
parole...parole...parole...
racconti mai fatti a nessuno...
un timido sorriso...
mani che si stringono...
labbra che si cercano...
un abbraccio

quanto tempo è passato

Il tempo scorre inesorabile
tu non ci sei
stavolta non verrai
ed i ricordi sbattono in faccia
come il treno che sfreccia,
ma che sarà di noi
se tutto é stato
oppure non c’é stata mai,
la coscienza di poter toccare insieme
il cielo in una stanza

Quante cose sono cambiate da allora .... ma

Tu non smetterai
di essere il centro di tutti i miei pensieri
e di tutti i sogni quelli più veri.

ps: che bello il traffico al Molosiglio!

sabato 3 febbraio 2007

Muu - Nicolò Paoli




























































































































































































































































































Pensavo che la mia mania per le mucche fosse quasi unica... e invece girovagando nella rete ho scoperto che ...















Sabato 3 Febbraio dalle ore 18.30 la Galleria Tag – Arte Contemporanea di Novara, via Rosselli 31, inaugura la mostra personale dedicata al giovane artista Nicolò Paoli, figlio del celeberrimo cantante italiano Gino Paoli.















“La Mucca è un bovino con una grande testa e due corna girate all’insù. Ha due grandi occhi che vedono a poca distanza e due orecchie mobili. E’ un ruminante perché mette in bocca il cibo e dopo essersi per un pò riposata, lo rimastica e lo manda negli altri stomaci dove avviene la digestione.
”Per qualcuno è Sacra e per qualcun’ altro è Pazza".
















La Galleria Tag presenta un’intera Mostra personale dedicata al nobile bovino: La Mucca.
L’attenzione dell’artista per la mansueta bestia è catturata dall’interessante attività che essa predilige: Ruminare!
















Il valore figurativo e simbolico di questo gesto è ciò che da anni affascina molto il giovane, e altrettanto promettente Artista, Nicolò Paoli, il quale dichiara di sentirsi molto vicino a quest’ abitudine, infatti, anch’ Egli come l’animale RUMINA!
Ciò accade ovviamente in senso figurato, egli spesso e volentieri si ferma a riflettere, fantastica, rimugina e riconsidera concetti e pensieri molto attentamente prima di arrivare a una conclusione, o meglio, alla digestione. Questa “analogia” metaforica ha portato il giovane Paoli a dedicarsi con costanza e cura a questa musa a quattro zampe, rappresentandola in infinite versioni e atteggiamenti, fino a dedicarle un’intera mostra.
















Per maggiori info:

http://www.exibart.com/profilo/eventiV2.asp/idelemento/38006