lunedì 30 luglio 2007

Addio Nonna...


 

 

 

 

 

 

 

E’ morta giovedì la mia nonna: la nonna Maria.

Era un po' che non andavo a trovarla, nonostante prima di perdersi completamente nel vuoto dell'alzheimer me lo chiedesse in continuazione. Ammetto che non ne avevo il coraggio.. dai racconti di mia madre sapevo che peggiorava di giorno in giorno.
Oramai non riconosceva più nessuno... balbettava... non si reggeva più in piedi.
Non è così che voglio ricordarla..
Voglio ricordarla allegra e contenta... come in questa foto di poco tempo fa!!

Lei è ...
La nonna Maruzza
La nonna degli gnocchi ... di un polso rotto e ... addio gnocchi!!
La nonna del limone con lo zucchero...
La nonna del cocco... e attenta a non far cadere il latte!
La nonna che salutava tutti...
La nonna che chiedeva i bacini a Chicca
La nonna che si lavava gli occhi con i batuffoli d'ovatta imbevuti di acqua bollente
La nonna che passava ore ed ore seduta al balcone di casa sua...

Addio Nonna...

mercoledì 25 luglio 2007

Gelosia


SONO GELOSA


SONO GELOSA


SONO GELOSA


SONO GELOSA


...ok ... dovevo solo scriverlo...
ora mi sento meglio...

più o meno...

venerdì 20 luglio 2007

Un sms per gli animali abbandonati

 

Con l'avvicinarsi delle vacanze estive aumenta notevolmente il numero di animali abbandonati.
Abbandonare un cane è un reato punito dalle leggi dello Stato.
Ma abbandonare un animale è soprattutto un reato "morale", un gesto di profonda inciviltà che come tale non può essere lasciato passare in silenzio.
Quest'anno c'è una nuova iniziativa: "Io l'ho visto".

Un sms può salvare la vita di un animale abbandonato in autostrada e al tempo stesso può far evitare incidenti stradali.
L'iniziativa "Io l'ho visto" è di ProntoFido, Radio 105, Radio Montecarlo, Autogrill e Polizia Stradale. Basta memorizzare prima di partire il numero 334.1051030. Se si vede un animale abbandonato, su un'autostrada italiana, basta fermarsi in un'area di sosta e inviare un sms con i dettagli dell'avvistamento.
Se vedi un animale abbandonato SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SULLE AUTOSTRADE ITALIANE invia un sms al 334 105.10.30.

ISTRUZIONI PER L'USO di “IO L'HO VISTO”


  • IMPORTANTE: memorizza subito nella tua rubrica il numero 334 105 10 30
  • Se vedi un animale abbandonato in autostrada SOLO IN AUTOSTRADA fermati alla prima area di sosta ed INVIA un SMS con i seguenti dati necessari per il ritrovamento:

    1. ORA DELL'AVVISTAMENTO
    2. LOCALITÀ E PROVINCIA
    3. AUTOSTRADA E DIREZIONE DI MARCIA

  • Ricorda: maggiori dettagli potrai fornire nel tuo messaggio, più sarà facile intervenire per salvare l'animale.

Per maggiori informazioni visitate il sito http://www.prontofido.net/

 

martedì 10 luglio 2007

Buon Viaggio Della Vita

Mi costa un po' scrivere questo post.
Chi mi conosce bene sa quanto è forte la mia passione nei confronti di Baglioni, quanto io lo ammiri e quanto io sia Fan, scritto proprio con la effe maiuscola.

Però con obiettività bisogna accettare che a volte anche un grande come lui può rovinosamente cadere.... anzi precipitare!!

 

Grazie ad una segnalazione ho letto il blog della giornalista musicale Paola De Simone.
Ha scritto una lettera aperta a Claudio Baglioni. Non ne condivido tutto, anzi ... ma il senso della lettera è proprio quello che ho pensato all'uscita di questa ennesima raccolta.

Sicuramente lei è stata più brava a metterlo per iscritto. 
  
Questo è il link: http://paoladesimone.splinder.com/
 
E questa è la lettera.

giovedì, 05 luglio 2007 , ore 23:35


Caro Claudio... 
...ho trascorso la mia vita circondata da persone che ti amano molto e grazie alle quali ho imparato ad apprezzarti, a comprenderti, a sentire più vicino il tuo stile da me così lontano. Negli anni non ho mai dimenticato di onorare i tuoi appuntamenti musicali: ho comprato i tuoi dischi, sono venuta ad applaudirti dal vivo e ho fatto anche degli attenti resoconti delle tue conferenze stampa, perché so quanto tieni alla parola. Ti ho intervistato diverse volte ed è sempre stato un piacere, visto che sei una persona gentile e delicata. Non credo che dimenticherò mai il giorno in cui alzando la cornetta sentìì la tua voce: "Ciao Paola, sono Claudio Baglioni". Sì, non lo nego, mi emozionasti.

La premessa è d'obbligo, perché da quanto vado a scriverti tu non  possa dedurre che ignoro la tua carriera o, peggio, ti abbia in antipatia. E ora che conosci la mia onestà professionale, ascoltami.

Fallo tu per una volta.

Nel 2003 pubblicasti il tuo ultimo disco di inediti intitolato Sono io - l'uomo della storia accanto, un disco imperfetto che personalmente non apprezzai molto, ti ho visto scrivere e cantare di meglio e l'unico brano all'altezza mi sembrò Quei due. Ma sorvoliamo, non è questo il punto. Da allora ti sei dato alla pazza gioia pubblicando ogni tipo di cofanetto che la mente umana possa concepire: Crescendo e cercando (2005), Tutti qui (2005), Gli altri tutti qui (2006) e Quelli degli altri tutti qui (2006). Un'accozzaglia di vecchi successi proposti in versione live e non, brani inediti, canzoni di colleghi e reperti d'archivio spolverati e rimessi sul mercato.

Perdonami se dopo queste pubblicazioni ero arrivata a pensare che avevi 'cofanettizzato' tutto quanto ti appartenesse. Evidentemente ti avevo sottovalutato. Ma bando ad ogni ironia, per favore, dicci se era davvero necessario pubblicare Buon viaggio della vita: un cofanetto della tua ultima tournée, con la data zero riproposta in tre cd.

Capisco l'inedito, capisco le canzoni che per motivi a noi ignoti non  fecero parte del tour, capisco la voglia di nuove uscite, quello che non capisco è come sia potuto succedere che il grande Claudio Baglioni sia diventato schiavo del mercato discografico e della cofanettomania.
Non ti chiedo perché non pubblichi un disco di inediti, rispetto questa scelta, da qualunque esigenza artistica e umana sia motivata, anzi trovo onesto tacere finché non si ha niente da dire.

Ma ti prego di non continuare a scavarti una fossa che non meriti. Rappresenti per molti la musica italiana e per tutti sei parte viva della sua storia. In tanti siamo in debito con te per pensieri e parole fatte nostre, io ti devo "non piansi mai davanti alla tristezza ma verso l'onestà"... mi racconta così bene...

A margine di quanto detto ti chiedo scusa per la sfrontatezza e l'arroganza che muovono le mie opinioni come fossero verità assolute, ma questi sono i miei pensieri. Spero ti giungano con la stessa forza e rispetto con le quali li affido al web.

Buon viaggio della vita anche a te, caro Claudio.

pa.desimone

venerdì 6 luglio 2007

Lindbergh (lettere da sopra la pioggia)

Mettevo a posto delle carte stasera quando all'improvviso da una vecchia Smemo è spuntato un foglio a quadretti tutto spiegazzato.
Scritto con una penna a pennarello rigorosamente nera.
Data: genn-febb '97

10 anni fa.
E' una "lettera aperta" ad un gruppo di amici scritta da un "angelo maleducato" che non se la passava molto bene!

... non sono che il contabile dell'ombra di me stesso...

Confesso che all'epoca non conoscevo Fossati e le sue canzoni.
Doveva passare ancora qualche anno prima che un AMICO mi regalasse una raccolta di Fossati e mi aiutasse a scoprire questo autore.
Quante volte ho ascoltato questa canzone... e quanto l'ho sentita mia in più di un'occasione...


Lindbergh (lettere da sopra la pioggia)

Non sono che il contabile
Dell'ombra di me stesso
Se mi vedete qui a volare
È che so staccarmi da terra
E alzarmi in volo
Come voialtri stare su un piede solo
Difficile non è partire contro il vento
Ma casomai senza un saluto

Non sono che l'anima di un pesce
Con le ali
Volato via dal mare
Per annusare le stelle
Difficile non è nuotare contro la corrente
Ma salire nel cielo
E non trovarci niente

Dal mio piccolo aereo
Di stelle io ne vedo
Seguo i loro segnali
E mostro le mie insegne
La voglio fare tutta questa strada
Fino al punto esatto
In cui si spegne.

La voglio fare tutta questa strada
Fino al punto esatto
In cui si spegne

giovedì 5 luglio 2007

Stressata...

E' da qualche giorno che ho piccole crisi d'ansia, forse provocate da un po' di stress...

Però credo di aver trovato la soluzione!!!


Da repubblica.it:

E' successo a Genova, a Sampierdarena. Una donna era andata all'ospedale in "stato ansioso".
Dopo i controlli il dottore mette per iscritto il suo consiglio terapeutico, con tanto di frequenza.

Va al pronto soccorso per una crisi di ansia.
E il medico prescrive la cura del sesso


GENOVA - Il disturbo: ansia. La cura del medico: sesso, ma con moderazione.
"Farlo due volte alla settimana, non di più". Questa la prescrizione che un dottore in servizio al pronto soccorso dell'ospedale genovese Villa Scassi ha fatto ad una giovane donna affetta da "stato ansioso". La visita è stata effettuata lunedì scorso, nel pomeriggio. La notizia è stata riportata questa mattina dal quotidiano di Genova "Corriere Mercantile".
La donna si è presentata nel punto di primo soccorso del nosocomio di Sampierdarena afflitta da una profonda agitazione. Il medico l'ha visitata a lungo effettuando anche una visita ginecologica. Dopo avere esaminato gli esiti della misurazione della pressione, dei battiti cardiaci, della respirazione in correlazione alle altre visite, il sanitario ha messo per iscritto il suo consiglio:
"Fare sesso due volte alla settimana, non di più" per curare i sintomi di ciò che ha definito, sempre per iscritto, un semplice "stato ansioso".

lunedì 2 luglio 2007

Più e meno di un week end a Ponza

Ultimo fine settimana di Giugno in vacanza.
Con la scusa di festeggiare l'addio al nubilato di Federica, prossima sposa, questo week-end l'abbiamo trascorso nella bellissima isola di Ponza.

Ecco un elenco dei + e dei - di questo week-end...

+ + +
l'I-Pod condiviso con una nuova amica

+ + + +
Stare tutto il giorno al mare

+ + + + +
Il trucco del sabato sera

+ + + + + +
La colazione al bar con le pensiline.

+ + + + + +
Pappalardo e il Califfo!!!!!!!!!!!!!

+ + + + + + + + + +
I ravioli alla polpa di granchio, gli gnocchetti al pesto con vongole, i tranci di tonno all'aceto balsamico

+ + + + + + + +
La voce del Mio AMICO al telefono che mi dice: "Nulla è impossibile nella vita, in bocca al lupo!" :)

+ + + + + + + + + + + + + + + + +
Una dolce "buonanotte piccolina" ricevuta alle 11 e mezza del mattino!



- -
Reginella P.

- - -
Il tugurio (o la suite?)

- - - -
Una scottatura in un posto delicato

- - - -
il Melograno e la sua musica

- - - - -
Fare l'amore in piscina durante l'inaugurazione

- - - - - - - - -
Le mail notturne che non sono riuscita a mandare