lunedì 28 gennaio 2008

Parlami

 

Com’è duro parlarsi a distanza,
quando l’armadio del cuore
vorrebbe aprirsi in un fiotto di chiacchiere.
Eppure vedrai, se verrai: dopo secoli
non avremo che dirci, vi sarà solo un attònito,
goffo, appallottolato, bruciante silenzio.”
(Angelo Maria Ripellino)


Voglia di rivedersi. Ma anche paura. Che dopo tanto tempo, tanta distanza, tante email, non rimanga che la goffaggine e l’imbarazzo del silenzio.

 

Sembra scritto per me questo "Buongiorno" sul City di oggi.
..Parlami.
Di qualunque cosa, anche quella che ritieni meno importante.
Parlami di tutto quello che ti passa per la mente...
Io ti so ascoltare.

... Parlami.
Di qualunque cosa, però parlami.

 

sabato 26 gennaio 2008

Che vergogna...

 

La settimana scorsa un ragazzo che conosco mi ha detto che ho un solo grande difetto: sono di SINISTRA!
A parte il fatto che non credo sia un difetto... ne ho ben altri!!... ben venga!! ho pensato... almeno ho una coscienza politica MIA, nel bene e nel male... e non "indotta", come alcune persone di mia conoscenza.. ma questo è un altro discorso.

E' vero ... sono di sinistra contro tutti e tutto. Pare quasi ci si vergogni a dirlo in questi giorni.
Invece io l'altro giorno... mi sono vergognata di essere italiana.

Questa è l'immagine che abbiamo dato di noi al mondo intero.. dopo la crisi dei rifiuti e tutto quello di brutto che pensano di noi italiani.

L'immagine di un governo che dopo due anni è stato mandato a casa per vendetta e per interesse. Potete dire di tutto.. ma purtroppo è così.

L'immagine di una "maggioranza" che non esiste più ... di persone che lottano per mantenere una poltrona che permette lussi e privilegi...

L'immagine di un' "opposizione" che festeggia per la sconfitta altrui.

Che vergogna... Senatori... li chiamano.

Il termine Senatore (dal latino senex, vecchio) indicava nell'antica Roma i membri del Senato, che era appunto l'assemblea dei più anziani e saggi cittadini.
Saggi???


  

E' saggio il Senatore Barbato (?) quando sputa e offende un collega dello stesso partito?

 

 

 


 

 

E' saggio il Senatore Nino Strano (?) quando mangia mortadella e in aula urla ad un collega ""Checca squallida" e che per sua stessa ammissione dice: "Amo dannatamente il turpiloquio"

 

 

 

 

 Sono saggi i Senatori di AN che senza nessun rispetto per il luogo in cui si trovavano hanno aperto bottiglie di spumante e mangiato mortadella, incuranti del richiamo del Presidente Marini?

 

 

Sono questi i Senatori che ci ritroviamo.
Sono queste le persone che dovranno gorvernare...

Che vergogna...

 

venerdì 25 gennaio 2008

Way back into love - Scrivimi una canzone

 

I've been living with a shadow overhead
I've been sleeping with a cloud above my bed
I've been lonely for so long
Trapped in the past, I just can't seem to move on

 

I've been hiding all my hopes and dreams away
Just in case I ever need `em again someday
I've been setting aside time
To clear a little space in the corners of my mind

 

All I wanna do is find a way back into love
I can't make it through without a way back into love

 

I've been watching but the stars refuse to shine
I've been searching but I just don't see the signs
I know that it's out there
There's gotta be something for my soul somewhere

 

I've been looking for someone to shed some light
Not somebody just to get me through the night
I could use some direction
And I'm open to your suggestions

 

All I wanna do is find a way back into love
I can't make it through without a way back into love

And if I open my heart again
I guess I'm hoping you'll be there for me in the end

 

There are moments when I don't know if it's real
Or if anybody feels the way I feel
I need inspiration
Not just another negotiation

 

All I wanna do is find a way back into love
I can't make it through without a way back into love
And if I open my heart to you
I'm hoping you'll show me what to do
And if you help me to start again
You know that I’ll be there for you in the end

 

Ho vissuto con un ombra sulla testa
Ho dormito con una nube sul mio letto
Sono stato solo per così tanto tempo
Imprigionato nel passato, mi sembra proprio di non riuscire a muovermi

 

Ho nascosto tutte le mie speranze ed i miei sogni
Nel caso ne avessi avuto ancora bisogno un giorno
Ho messo da parte il tempo
Per liberare un piccolo spazio negli angoli della mia mente

 

Tutto ciò che voglio fare è trovare una strada per tornare ad amare
Non posso farcela senza trovare una strada per tornare ad amare

 

Ho osservato ma le stelle si rifiutano di brillare
Ho cercato ma non ho trovato i segni
So che è là fuori
Dev’esserci qualcosa per la mia anima da qualche parte

 

Ho cercato qualcuno che diffondesse un po' di luce
Non soltanto qualcuno che mi facesse passare la notte
Potrei usare qualche indicazione
E sono aperto ai tuoi suggerimenti

 

Tutto ciò che voglio fare è trovare una strada per tornare ad amare
Non posso farcela senza trovare una strada per tornare ad amare
E se apro di nuovo il mio cuore
Spero che tu sarai lì per me

 

Ci sono momenti in cui non so se è reale
O se qualcun altro si sente come me
Ho bisogno di ispirazione
Non di un'altra trattativa

 

Tutto ciò che voglio fare è trovare una strada per tornare ad amare
Non posso farcela senza trovare una strada per tornare ad amare
E se apro il mio cuore a te
Spero che tu mi mostrerai cosa fare
E se tu mi aiuti a ricominciare
Sai che io sarò lì per te

 

 

martedì 22 gennaio 2008

6000!

 

6000!!!!!!!!

 

I pensieri... a volte confusi... di un Ranocchio Monello sono stati letti 6000 volte!

Grazie, grazie a tutti quelli che sono passati di qui

quelli che leggono senza lasciare un commento e

a quelli che lasciano solo un saluto.

Un abbraccio virtuale a tutti.

Uno più forte al ... seimillesimo!!!!!

(io lo so chi è!!!)

lunedì 21 gennaio 2008

Scrivi qualcosa per me

 

Scrivi qualcosa per me
scrivi una frase per me
quando saremo soli poi, io la cantero' vedrai
scrivi le cose che non mi dici mai.

scrivi quello che fai
scrivi piu' forte che puoi

il cuore di una canzone batte veloce non lo sai
scrivi qualcosa che non hai detto mai.
grandi deserti liberta'
lettere perse chissa' dove, da te e da me
scrivi qualcosa che non hai detto mai.

scrivi qualcosa con me
scrivi pensando che c'è
qualche distanza in meno se, lo possiamo fare noi
scrivi di quello che non hai detto mai.

cerca nel fondo di te
apri le porte segrete
dammi una frase unica
, forse un po' ne soffrirai
scrivi le cose che non hai detto mai.

grandi deserti liberta'
lettere perse chissa' dove, da te e da me
scrivi qualcosa che non hai detto mai

(Alex Baroni)

 

Lo farai mai????

domenica 20 gennaio 2008

NEL – Alessandro Bergonzoni


 

 

Giovedì sera sono stata al Teatro Acacia a vedere questo spettacolo.

 

“Mi sono divertita molto…

ma non credo piacerà a tutti..”

Questa è la mail che ho mandato giovedì notte, dopo lo spettacolo, al gruppo di persone che ha l’abbonamento il venerdì.

 

Raccontare uno spettacolo di Bergonzoni è quasi impossibile.

Nel senso che non si può ripetere ciò che dice, per il modo in cui lo dice e per la velocità con cui racconta i suoi pensieri.

E’ straordinario!

Bisogna stare concentrati!!!!! Il copione è un interminabile flusso di parole… non ci si può distrarre… non puoi perdere un attimo….

Il palco è molto essenziale. E’ il bianco il colore dominante. Anche Bergonzoni è completamente vestito di bianco!  Ci sono sparsi pannelli coperti da teli bianchi.

A fine spettacolo sui pannelli saranno proiettati le sue ultime creazioni pittoriche. Davvero splendide. Ripeto è difficile riportare tutto quello detto da Bergonzoni nelle circa due ore di spettacolo…. Mi ha colpito molto il “DOVE STA SCRITTO?” … nell’enciclopedia!!!
Un’enciclopedia dove Alessandro Bergonzoni per associazioni di idee infinite pesca e ripesca un sistema che crea reazioni: il sistema AFAI (Abbinamenti Fantastici Apparentemente Impossibili). Un genio!!!!

Ecco l’autografo che mi ha lasciato sul programma di sala. (Andreaaaaaa grazie ancora)

E proprio sul programma di sala è riportato … il manifesto d’anime pensanti.

Ho messo in grassetto quello che mi ha colpito di più!!!!

 

MOVIMENTE
(Manifesto d’anime pensanti)

 

I pensieri non sono problemi son creature

Cercare il fuori luogo e l’oltre modo

Lo scrittore è uno scritturato

C’è un tempio tra le tempie

Infinire

Che l’Occidente si orienti

Non avere coraggio per sapere, tenerne per non capire

Non credere nelle radici ma allungarsi coi rami

Captare allucinazioni sempre in perfetto stato di lucidità

Scoprire se sulla terra c’è vita

Immedesimarsi

Coltivare desideri preterintenzionali

Intercettare l’invisibile

Indossare corpi altrui

Inaudito avulso astratto

Non posseder ma esser posseduti

Lasciatevi incontrare in continuazione

Smarrire la strada (così la troverà qualcun altro)

Nevicatevi

Reincarnare reincarnarsi

Baciare a strascico

Meno pazienza più trascendenza

Predirsi prima dei futuri

Farsi portare dall’invento,

Eventualità estreme e illimitate contemporaneamente

Se si è fuori di sè avvertire il dolore

Differir tra religione e spiritualità

Non sperare in faccia a nessuno

La passione sia energia, mai solo una giustificazione

Rubarsi

Guardare la tv ma non accenderla

Invidiar sè stessi

Abbassare di molto i toni della tradizione

Imitare solo in caso di nulla

Pilotare l’indiscusso

Porre le basi per avere altre altezze

Fare il mare

Rammentare che parodiare è da parodiabili

Elevarsi alle ennesime potenze

Smetterla di sentirsi un Dio ma cominciare ad esserlo

Mai confondere velocità con fretta

Cantar solo incantando

Aprimi cielo

Prendi paura (e portala via)

Un figlio nasce, non “si ha”

Prima del cittadino e dell’uomo viene l’essere

Meno orgogliosi più rigogliosi

Conosci tre stesso

Usare solo bombe boomerang

Prevenire le metastasi culturali

Avere cura del proprio metafisico

Basta sfide

Ogni giorno fare detestamento per non accontentarsi

Esser "capaci” (nel senso di contenere il più possibile)

Sapere cosa dire quando si deve tacere

Entrarsi

Cogliere la differenza tra scienza e coscienza

Morti si nasce vivi si diventa

Uscire dal Curassico (epoca dell’unica medicina)

Il genio non ha patrie

Lasciare l’ironia a chi non ha altre doti

Complesso non vuol dire complicato

Bisogna potere

Inasprire l’appena

Salviamo il baleno

Detonare

Volarsi molto bene

Cosmo universo terra

Provare ad essere stranieri

Più sovrumani, non più umani (dobbiamo diventare)

Meno creanza più creato

Usare il cavallo di Gioia per entrare

Ribellarsi (rivolere il bello)

 

Alessandro Bergonzoni

 

 

venerdì 18 gennaio 2008

Ricorda sempre il mio nome...

 


Ci sono giorni come questi, in cui la pioggia fuori trascina via ogni cosa ... anche la mia voglia di stare e di fare.

Perfino respirare diventa difficile.

Ascoltarsi poi... nel silenzio.


Per fortuna almeno la musica dentro continua a correre come un viaggio.

Vorrei fermare solo un istante, il tempo di capire dove sono arrivata o sono diretta perlomeno.

Tu lontano.


Stasera, se fossi qui ti racconterei di tutti i viaggi che vorrei fare con te e che rimarranno nel mio cassetto.

Proprio stasera che vorrei raccontarti di quando ho avuto paura e di quando poi improvvisamente un abbraccio mi ha riportato alla superficie, proprio quando sembrava che non filtrasse più la luce.

Raccontarti di quanto mi sia difficile a volte essere forte coraggiosa decisa, insomma andare avanti.

Chiedimelo almeno...


Ci sono sere in cui i pensieri pesano come macigni.


Ci sono notti in cui la tua mancanza diventa insostenibile....

 

Piccola stella mia
ricorda sempre il mio nome
non lo buttare via... se vuoi

 

domenica 13 gennaio 2008

Baci Perugina

 

 

Essere amati profondamente da qualcuno ci rende forti,

amare profondamente ci rende coraggiosi.

(Leo-Tsu)


Io non sono forte... ma sono mooooolto coraggiosa!

 

giovedì 10 gennaio 2008

Ranocchiò Monellò à Paris - Capodanno 2008


Capodanno a Parigi... ci avreste mai creduto??
Fino all'ultimo nemmeno io!!!
E invece il 31 pomeriggio ... l'aereo è tutto per noi 4... destinazione Paris!!!!!!!!!!!!!
Sorvolo (è proprio il caso di dirlo!!!) sul volo... alle 22.30 attrriamo al Charles de Gaulle... il tempo di arrivare in albergo... e il nuovo anno è arrivato!!!!
E con il nuovo anno anche un messaggino che mi riempe il cuore di gioia!

Parigi è una metropoli incredibile.
Poco dopo la mezzanotte prendiamo la metro (gratis per l'intera nottata) e ci dirigiamo verso il quartiere latino.
... Notre Dame al buio è meravigliosa... mi lascia senza fiato...Giro rapido, siamo stanche ... e poi ci aspetta il tour de force.


La mattina del primo giorno dell'anno lo trascorriamo al quartiere latino. Notre Dame è davvero bella anche di giorno...
La Senna...i tipici piccoli chioschi lungo il corso del fiume con i loro libri, le litografie e le stampe...
Pomeriggio alla Tour Eiffel. Gigantesca! Se non ci si avvicina davvero non ci si rende conto di quanto è grande e alta. Ed è bellissima poi... quando si

illumina... C'è troppa folla per salire, così riprendiamo la metro.. destinazione gli Champs Elysées.
Una meraviglia... l'illuminazione natalizia li rende ancora più allegri. E poi... l'Arco di Trionfo... imponente ...
Visita ai pochi negozi aperti il primo gennaio e cena al Planet Hollywood!!
Torniamo in albergo stanche ... ma soddisfatte di questa prima giornata parigina.
Sono stanca.. è vero, ma non tanto da non riuscire a mandare la mia prima mail di buongiorno dell'anno!!!!
Che meraviglia svegliarsi la mattina con un messaggino dall'Italia... anche se non proprio allegrissimo...


Il due gennaio... ci arrampichiamo sulla Torre. Dopo "solo un'ora e quarantacinque minuti" d'attesa entriamo nell'ascensore che ci porta al deuxième étage.

Claudia e Mary sono più temerarie... fin su al terzo. Non è la paura a fermarmi... ma la mia condizione fisica.. non reggo bene l'altezza, a quanto pare!!!  :)
La vista di Parigi da lassù è spettacolare.... e anche il freddo... Siamo congelate!!
Per riscaldarci decidiamo di fare un giro alle Galeries Lafayette.
Ma prima ci fermiamo all'Opéra. Bellissimo il teatro. Il foyer con l'albero gigantesco, il corridoio con gli arazzi e gli specchi danno l'impressione di tornare indietro di almeno due secoli. Ed è emozionante pensare che l'étoile dell'Opéra di Parigi è una ballerina italiana!!! :)
Le Galeries Lafayette sono il luogo ideale per le malate di shopping. E  l'enorme albero di Natale che troneggia al centro lascia senza parole.
Dopo una bella sosta al bar (ma non c'è il Martini!!!!) ci mettiamo alla ricerca del famoso ristorante "Le Soufflè". Cavolo... si trova a due passi da Place Vendome.. non si può non andare a vedere il Ritz.
Il Ritz??? E le decine di supermegagioiellerie dove le mettiamo???? Mamma mia che splendore!!!!
Trovato il ristorante scopriamo che è solo su prenotazione, quindi siamo costrette a cambiare i programmi per la cena. Andiamo via (non senza aver prenotato

per il giorno dopo!) e decidiamo quindi di assaggiare la fondue de fromage. Ottima, ma la mia nausea non mi permette di mangiarne troppa!!!!
Che bella la buonanotte parigina....


Il 3 la nostra meta è il Louvre. Non basta una giornata per vedere tutto tutto perciò decidiamo di vedere solo poche cose ... La deludente "Gioconda",

l'affascinante "Venere di Milo", la misteriosa "Vergine tra le rocce" di Leonardo, l'antica "Vittoria di Samotrace" e l'ipnotica "Amore e Psiche" di Canova.

La Piramide che funge da ingresso al Louvre riporta alla mente il famoso libro... credo che chiunque entrando al Louvre abbia per un attimo pensato al Codice... :)
Passaggio pomeridiano a Pigalle... quartiere da vedere di corsa.. solo per il rinomato Moulin Rouge. Mamma mia che bello...
E poi... salita verso Montmarte. La vista del Sacro Cuore è coinvolgente. La Chiesa completamente bianca e illuminata è molto caratteristica e poi Parigi vista da lassù tutta illuminata è ancora più bella!!!!
Bella anche la piazzetta degli artisti... ma quanto costa un ritratto!!!!
E la crepes... "sporca di Nutella" la vogliamo dimenticare???? :)
E il messaggino di buonanotte???

 

Il quattro è il nostro ultimo giorno di permanenza. La nostra vacanza è giunta già al termine... Abbiamo giusto il tempo di fare una scappata a Place de la Concorde per vedere da vicino la ruota panoramica e per fare colazione sugli Champs Elysées!!!


L'aereo ci riporta a Napoli...giusto in tempo per festeggiare il compleanno del mio fratellino oramai trentenne!!!!!!

 

Abbiamo girato e visto tanto ... senza riuscire ad approfondire bene quasi nulla... non ci rimane che tornarci per poterlo fare!!!!