domenica 28 luglio 2013

Work in progress??? Non più! Finito!

23 settembre 2008 - 25 luglio 2013

4 anni, 10 mesi e 6 giorni
252 settimane e 2 giorni
1766 giorni

Questo il tempo impiegato per finire i miei girasoli!
Ovviamente non ho ricamato solo questo, come potete vedere nella pagina dei ricami, ma dopo tutto questo tempo ho messo la parola fine al mio UFO
Sono veramente soddisfatta. Ora è già dal mio corniciaio di fiducia.
Spero me lo restituisca i tempi brevi... sono curiosissima di vederlo incorniciato! 

Ora mi prendo un po' di pausa. 
Ma per settembre ho già in mente un'idea da realizzare. 


mercoledì 10 luglio 2013

Progressi del Work in Progress 5

Continua il mio Work in Progress...
Ci siamo quasi. Conto di finirlo questo mese, anche se con la monella a casa non è sempre facile crocettare.

Dopo gli aggiornamenti n. 4 del primo luglio ecco una foto appena scattata.
Complice l'acquazzone di oggi pomeriggio ecco i risultati!

lunedì 8 luglio 2013

"Quattro etti d'amore, grazie" di Chiara Gamberale

Più riguardo a Quattro etti d'amore, grazie
"Mezzo chilo d'amore da darmi. Ce l'hai?
Anzi no, facciamo quattro etti. Mi bastano. 
E a tutto l'amore che hai tu non tolgono niente. 
No? Su, ti prego. 
Dalli a me. Ti prego. 
Dammeli. Oggi. Ora. 
Quattro etti d'amore, grazie"


Quasi ogni giorno Erica e Tea s'incrociano tra gli scaffali di un supermercato.
Erica ha un posto in banca, un marito devoto, una madre stralunata, un gruppo di ex compagni di classe su facebook, due figli. 
Tea è la protagonista della serie tv di culto "Testa o Cuore", ha un passato complesso da ex cleptomane, un marito fascinoso e manipolatore. 

Erica fa la spesa di una madre di famiglia.
Tea non va oltre gli yogurt light. 

Erica osserva il carrello di Tea e sogna: sogna la libertà di una donna bambina, senza responsabilità, la leggerezza di un corpo fantastico, la passione di un amore proibito. Non sa Erica di essere un mito per il suo mito, Tea.  Tea di Erica non conosce nemmeno il nome e l'ha ribattezzata "signora Cunningham", come la mamma di "Happy Days".

La vita delle due donne scorre contemporaneamente e l'unico contatto è rappresentato dai loro incontri al supermercato, dove entrambe senza neppure scambiarsi una parola confrontano le spese nei loro carrelli, invidiando l'una all'altra la propria vita, fermandosi solo alle apparenze , perché si sa "non tutto è oro quel che luccica." 
Dietro all'eccentricità di Tea e alla sua apparente vita luccicante, si nasconde un senso di inadeguatezza che si porta appresso dall'infanzia e che la fa sentire sempre in difetto. E il suo rapporto col marito Riccardo è di quelli tumultuosi e un po’ infantili, come se fossero Wendy e Peter Pan, eterni bambini alla ricerca dell’Isola che non c’è. 
Erica, invece è sempre di corsa. Ha il lavoro in banca, ha la casa da sistemare, i figli da accudire e  ogni volta che ha voglia di staccare da tutti i suoi impegni scrive nel gruppo di ex compagni di scuola su Facebook. Ma Tea vede in lei tutto quello che non ha e non ha mai avuto: una famiglia vera, proprio  come quella del famoso telefilm.  

Non so perchè, ma mi aspettavo di più.  Di questa autrice ho già letto "Le luci nelle case degli altri", che mi aveva molto incuriosita, ma mi aveva lasciata insoddisfatta. 
Poi ho ascoltato su RadioDue nel programma di Barbara Palombelli un'intervista in cui Chiara Gamberale presentava questo suo ultimo romanzo e mi aveva di nuovo incuriosito.
L'idea è carina e originale. Ogni capitolo inizia con la lista della spesa di una delle due protagonista e da ogni lista si capisce un po' in più della sua vita.
E' un romanzo "leggero" che nasconde temi molto importanti, reali e attuali ma il risultato è qualcosa di contorto, un insieme di osservazioni banali sulla vita. Il finale che resta un po' sospeso non aiuta la storia, anzi... la rende più anonima.

Spannolinamento - giorno 7

Prosegue il nostro viaggio.
Ieri per la prima volta la monella è uscita da sola con il papà.
E anche con il papà nessun incidente.
Se è fuori casa riesce a trattenerla anche un paio d'ore.

Il problemino resta solo la cacca, ma essendo solo una settimana, non mi preoccupo.
Pensavo davvero che il cammino sarebbe stato più difficile.

Soprattutto ripensando a maggio, quando ci avevo già provato con scarsi risultati.
E' vero che ogni bimbo ha i suoi tempi. E che quando sono pronti, sono loro a fartelo capire.

E adesso l'altro scoglio duro sarà toglierlo di notte!!!!

sabato 6 luglio 2013

Spannolinamento - giorno 6

È sabato, finalmente! e ci siamo svegliati tutti con più calma!
Appena sveglia la monella ci ha regalato la prima sorpresa. Invece di aspettare che qualcuno l'andasse a prendere, ha ben deciso di scavalcare la spondina del lettino da sola, arrivando silenziosamente in cucina!!!!  Monella! Ha quasi fatto venire un colpo al papà!!!!

Sul versante spannolinamento, nessun incidente anche oggi! 
E abbiamo superato anche la prova "centro commerciale".
Approfittando dell'inizio dei saldi siamo andati a fare un giro ai Gigli. 
Sono uscita munita di un ricambio, anche se pensavo che la trattenesse fino al rientro!

Invece proprio mentre il papino era in camerino a provare dei pantaloni, la monella ha deciso che le scappava!
Siamo corse ai bagni del centro commerciale, che diciamo non spiccano proprio per la loro pulizia... l'ho presa per le gambine e le ho fatto fare pipì "al volo". 
Temevo che questa cosa la spaventasse e la frenasse un po'... invece l'abbiamo fatta per ben due volte!
Si, perché dopo nemmeno mezz'ora le scappava di nuovo!!! E così siam dovute correre di nuovo ai bagni! 

E stasera con un po' di difficoltà siamo riuscite anche a fare la cacca! 

Credevo fosse tutto più difficile, invece le cose stanno andando per il verso giusto! 

Oggi sono diventata "grande"



So che a più non interessa, ma da oggi c'è una grande, grandissima novità.



Grazie ad un mega regalo del maritino sono diventata proprietaria del mio dominio!!!!!

venerdì 5 luglio 2013

Spannolinamento - giorno 5

Ed eccoci al quinto giorno.
Ed ovviamente oggi ci sta qualche piccolo incidente.

Il primo a scuola. La signorina è troppo presa dal gioco ed ha avvisato le maestre della pipì quando non ce la faceva più a trattenersi. Così si è bagnata.
Appena sono andata a riprenderla voleva nascondersi ovunque, perchè si vergognava come una ladra!

L'altro non è un incidente.... ma un piccolo problema. Non vuole fare la cacca. Son due giorni che la sta trattenendo. So che non è una cosa buona, ma aspetterò domani per prendere qualche provvedimento.
( e in ogni caso per essere solo il quinto giorno proprio non mi lamento!!!!)

 

giovedì 4 luglio 2013

Spannolinamento - giorno 4

Il nostro giorno 4 è iniziato alle 5 del mattino!!!!!

La monella si è svegliata e mi ha chiamato e nonostante avesse il pannolino, mi ha detto: "mamma devo fare tanta pipì".
Non me la sono sentita di dire che aveva il pannolino... certo avrei risolto con poco, e così
l'ho fatta alzare,
l'ho portata in bagno,
le ho tolto il pannolino,
le ho fatto fare pipì,
le ho rimesso il pannolino e il pigiama e
l'ho rimessa a letto.

Peccato che lei si sia riaddormentata subito e io NO!!!!!
grrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!

A scuola e a casa nessun incidente.

Siamo pure uscite. Siamo andate a prendere il papino in ufficio. E poi a fare delle commissioni.
Siamo stati fuori un paio d'ore e lei è stata bravissima!

Andiamo alla grande.

mercoledì 3 luglio 2013

Spannolinamento - giorno 3

E anche questa giornata è passata.
Appena messa a nanna posso tirare le somme del terzo giorno senza pannolino.

Posso ritenermi più che soddisfatta.

Nessun incidente a scuola e NESSUN incidente a casa.
Nemmeno per la cacca!!

Non ci potevo credere quando si è seduta per fare la pipì e mi ha detto: "mamma devo fare la cacca!"
Non mi sembrava vero!

Piccina... subito dopo mi ha detto: "mamma adesso mi cambi?"


Speriamo continui così! E domani magari...proviamo ad uscire un pochino, così vediamo come va anche fuori casa!!!!

martedì 2 luglio 2013

Spannolinamento - giorno 2

Prosegue il nostro cammino verso lo spannolinamento completo, almeno durante il giorno!

Oggi secondo giorno. 
Un solo incidente di percorso a scuola, mentre erano fuori ai giardini. 
Fuori ancora non ha ben chiaro che può farla lo stesso. 
Motivo per cui... anche oggi siamo rimaste a casa.

Due incidenti a casa. O meglio: il primo in macchina, perché abbiamo perso tempo a parcheggiare, ma non si è fatta pipì addosso, si è solo un po' bagnata perché non è riuscita a trattenersi. 

Secondo incidente é stato per la cacca. Per cui non posso dire nulla. 

Per tutto il pomeriggio è stata lei a dirmi: "mamma mi scappa la pipì".

Come secondo giorno senza pannolino non posso proprio lamentarmi.

Mi viene in mente un detto che mi hanno ripetuto più volte l'anno scorso quando Sofia era duenne e io volevo provare a togliere il pannolino:

"a due anni due mesi, a tre anni tre giorni".

Speriamo...

lunedì 1 luglio 2013

Spannolinamento - giorno 1

Grazie alla collaborazione delle bravissime educatrici del nido che frequenta Sofia sono lieta di annunciare che oggi, 1 luglio 2013, siamo entrati anche noi nel tunnel dello spannolinamento.
Spero di vedere presto la luce ...

Da oggi al nido i bimbi più grandi hanno tolto tutti il pannolino.
Ho portato 3 ricambi, 6 mutandine e 3 paia di calzini antiscivolo. 

Le povere educatrici oggi si sono ritrovate con ben 4 bimbi da spannolinare. Non le invidio proprio.

Quando sono andata a riprenderla, appena mi ha visto, la piccina è scoppiata in lacrime. Bellina.. aveva paura di un mio rimprovero per essersi bagnata ben 4 volte!!!!! 
Ho cercato di tranquillizzarla, le ho detto che non faceva nulla, che la mamma capiva e che era molto contenta di lei. 
Appena arrivate a casa ho capito che la stava trattenendo. Siamo state 20 minuti in bagno sedute sulla tazza senza farla. Aveva paura! 
"Mamma, ho paura del mostro del bagno"!!!!!!
Dannati cartoni!!!!

Alla fine l'ho messa a terra e lei piangendo a cominciato a far pipì. Al volo l'ho ripresa e messa sulla tazza. L'ha fatta tutta!!!
Abbiamo sconfitto il mostro del bagno. Dopo mezz'ora la frase più bella che potevo aspettarmi.
"Mamma devo fare un'altra pipì

Alèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè - òòòòòòòòòòòòòòòòò

E' andata in bagno da sola, ha acceso la luce e ha aspettato che la sedessi sulla tazza.
"Mamma l'ho fatta tutta"!!!

Ogni oretta più o meno le ho proposto di andare in bagno.
A volte diceva si, a volte no: "Mamma non la devo fare".

Non abbiamo avuto nessun incidente di percorso... per il momento.
Solo uno per la ehm...cacca! Prima l'ha fatta nelle mutandine e poi mi ha chiamato. Ma ci sta!. Proprio non mi lamento. Anzi io pensavo non la facesse proprio!

Ora nanna, con pannolino. Per la notte bisogna aspettare.
Speriamo domani vada bene come oggi!

Progressi del Work in Progress 4

Procedo spedita.. non c'è che dire!!!
Il fatto è che mi è venuto in mente un altro progetto da realizzare ma VOGLIO ASSOLUTAMENTE terminare questo.
Voglio che questo UFO sparisca!!!
Dopo l'aggiornamento dell'altra settimana, ecco quello che ho ricamato la settimana scorsa.
Un razzo... vero???