venerdì 8 giugno 2007

Favola


C'era una volta un RANOCCHIO. O forse era una ranocchia.
Piccolina... tutta verde.
Qualcuno lo definì un po' MONELLO. E da quel giorno divenne
RANOCCHIO MONELLO.

Il RANOCCHIO aveva una STANZA DEI SOGNI.
In quella stanza prendeva il CAFFE'.

Era bello, prendere il CAFFE'... era dolce.
Era speciale.

Il RANOCCHIO non aveva pretese, si accontentava di un CAFFE' quando era possibile.
Aspettava silenzioso (forse non troppo...) il momento giusto per condividere il CAFFE' con chi, per pochi momenti, si rilassava e metteva da parte tutti i problemi...

Poi un giorno ... tutto è cambiato.

Niente più CAFFE'. Niente più SOGNI.

Il RANOCCHIO è rimasto solo nella stanza che non contiene più SOGNI, ma solo ricordi.


Questa fiaba è stata scritta in un momento di sconforto.
Solo pochi ne capiranno il senso.
Bastava poco per cambiare il finale della storia.
Ma ...

Nessun commento:

Posta un commento

mi fa piacere sapere cosa ne pensi...