venerdì 4 luglio 2014

Ticcolò e Beddeìgo di Monica Bocelli

E' tanto che non scrivo di libri, eppure di libri dall'ultima recensione ne ho letti tanti...
Oggi voglio raccontarvi di un libro che ho letto un po' particolare.
L'autrice è Monica Bocelli ed è una delle maestre della mia monella.

Ho scoperto di questo libro sul suo profilo facebook e così il 28 maggio, io e Sofia siamo andate alla sua presentazione. Sofia era emozionata nel vedere la sua maestra al di fuori del contesto scolastico. Eravamo sedute dietro, perchè siamo arrivate tardi, e lei non faceva altro che domandarmi: "mamma, ma la maestra Monica mi vede? Sei sicura? Perchè non mi saluta?"
E soprattutto: "mamma, guarda la maestra come è bella!"

Ho comprato il libro e ce lo siamo fatte autografare. Così quando Monica diventerà famosa potremo dire di avere la copia del suo primo libro autografato!!!!

Il libro racconta una storia vera. La storia di Monica e delle sue due gravidanze. E' una specie di diario quasi giornaliero in cui lei racconta l'attesa del suo primo figlio, Niccolò e poi del secondo, Federico.

E' un libro che mi ha divertito molto. Molte frasi sono scritte nel tipico "linguaggio dei bambini", fatto di parole incomprensibile ai più e che spesso ci fa ridere tanto. Mi sono tornate in mente le prime parole di Sofia, quando cercava in tutti i modi di farsi capire e che ancora oggi io e il maritino ripetiamo sorridendo.

E soprattutto è un libro che mi ha commosso. L'amore per i figli e per il suo compagno di vita è talmente evidente e si "sente" in tutto il libro da lasciare senza parole...

E' un libro davvero molto carino. E mi sono sentita molto vicina alla "mamma" piuttosto che alla maestra!

7 commenti:

lory ha detto...

piacere di conoscerti, sono Lory e sono una romantica creativa, ti seguirò con piacere !

೫ My lucky ೫ ha detto...

...E allora, perchè non lo consigli alle amiche blogger?
Hai ragione. Le frasi dei bambini, per quanto incomprensibili, sono bellissime.
Strappano il cuore...Io ho due quadernetti, dove conservo gelosamente un sacco di frasi dei miei figli. Un quaderno dedicato a cisacuno di loro. Non appena dicevano frasi assurde, correvo a scriverle, e con Nadia che ha 6 anni, lo faccio tutt'ora. Rileggerle, è sempre un bellissimo tuffo nel passato.

bear's house ha detto...

Ciao, che bella l'introduzione al tuo blog...una ranocchia, mamma e moglie...ma monella. Nuova iscritta. ;) Buona settimana. NI

೫ My lucky ೫ ha detto...

Tutto quello che vuoi! Smack!

Angela ha detto...

Deve essere proprio interessante leggere questo libro!

lory ha detto...

ciao Imma, eccomi volentieri, ti seguirò con piacere Lory

Brigitte ha detto...

Ciao Imma,piacere di conoscerti, hai una nuova follower!
Brigitte

Posta un commento

mi fa piacere sapere cosa ne pensi...