sabato 8 settembre 2007

La Tosca

 

Devo dire innanzitutto che non avevo mai visto un'opera lirica dal vivo.
Perciò ero curiosa... così quando me l'hanno proposto ho accettato subito, anche perchè noi siamo "persone di cultura" !!!!!

 

Dopo aver sfidato le ire di Giove Pluvio giovedì sera, venerdì finalmente siamo riusciti ad assistere allo spettacolo all'Arena Flegrea, nonostante il freddo e l'umido.

Un posto un pò scomodo, l'Arena, meno male che la mia cara amica è riuscita a prendere i posti migliori... con tanto di cuscino e libretto in omaggio!!!

La prossima volta che assisteremo ad un spettacolo del genere ...  "faremo interdire lo spazio aereo", gli aerei fanno troppo rumore... poi toglieremo "i campanellini dal cellulare" ... danno fastidio e ancora ... non compreremo più i Cipster Saiwa... sapete? ... fanno ingrassare!!!!! 

 

Prima di andare mi sono documentata un pò sull'opera e su questo particolare allestimento.
L'allestimento musicale e scenico è a cura del Teatro 'Giuseppe Verdi' di Salerno, del quale è stato recentemente nominato direttore artistico il maestro  Daniel Oren che ha anche diretto l'Orchestra.

L'opera è di Giacomo Puccini e la trama credo sia abbastanza conosciuta.
La prima volta è andata in scena 71 anni prima che nascesse il mio accompagnatore :) cioè il 14 gennaio del 1900.

 

Lo spettacolo mi ha davvero affascinato.
Le luci e la scenografia erano davvero coinvolgenti. E poi il Maestro Oren...  un vero personaggio!!!!

Sarà stata anche la recentissima scomparsa di Luciano Pavarotti c'era un clima di commozione e di attesa...
E' questa la sensazione che ho avuto durante tutto lo spettacolo... attesa dell'epilogo..
Forse per questo alla luce del cellulare cercavo di leggere in anticipo lo svolgersi delle scene sul libretto.

E poi... quando Mario Cavaradossi (il tenore Piero Giuliacci) ha intonato: "E lucevan le stelle.... " mi sono quasi commossa.
L'ultimo addio all'amata Tosca (il soprano He Hui) prima di essere fucilato:

 

E lucevan le stelle...
E olezzava la terra.
Stridea l'uscio dell'orto...
E un passo sfiorava la rena...
Entrava ella, fragrante... mi cadea fra le braccia.
Oh, dolci baci, o languide carezze,
mentr'io fremente...
le belle forme disciogliea dai veli!
Svanì per sempre il sogno mio d'amore!
L'ora é fuggita... e muoio disperato!
E non ho amato mai tanto la vita!...

 

Va beh... che dire della bellezza di quest'aria?

Di questa meravigliosa dichiarazione d'amore?

 

Un plauso è da fare alla Provincia di Napoli che con il costo del biglietto di solo € 5,00 + la prevendita ha permesso ad un pubblico ampio e giovane di assistere ad uno spettacolo di solito precluso per gli eccessivi costi.

0 commenti:

Posta un commento

mi fa piacere sapere cosa ne pensi...