mercoledì 8 gennaio 2014

Regala un libro per Natale: la conclusione.

Ho partecipato all'iniziativa proposta da Federica del blog MammaMoglieDonna e Floriana del blog  MammaCreativa: "Regala un libro per Natale".



Come ho già scritto l'idea era di convincere Sofia a leggere libri che non siano solo quelli Peppa Pig.
Io e il maritino adoriamo leggere e ci piacerebbe avvicinarla alla lettura, facendole leggere qualcosa di diverso, che sia adatto alla sua età e che soprattutto catturi la sua attenzione.

Ho atteso gli abbinamenti con emozione e un po' di paura. Sarei stata in grado di trovare il libro adatto per il figlio di qualcuno che non conosco affatto?  Sarebbe piaciuto???

Il 3 dicembre ho scoperto che la mia abbinata era Erica, del blog Semplicemente oggi.
Subito sono andata a guardarlo, per farmi un'idea e per cercare di capire un po' di lei e della sua famiglia!
Innanzitutto ho scoperto che il suo blog è davvero fantastico. Ci sono un sacco di spunti da prendere. Se non lo conoscete ancora... fatevi un giro, ve lo consiglio!

Ho scoperto che ha due bimbi, la bimba più grande ha 5 anni e mezzo e il piccono solo 15 mesi.
L'ho contattata al suo indirizzo di posta elettronica e abbiamo cominciato subito a scambiarci un po' di info sui rispettivi bimbi.
Le ho detto subito che mi avrebbe fatto piacere comprare due libri, uno per la grande e uno per il piccino. Sarebbe stato poco carino che lo ricevesse solo uno dei due, no??
Lei è stata molto carina dicendomi che avrebbe comprato due libri alla mia monella.

Sfidando lo sciopero degli mezzi pubblici il 5 dicembre sono andata a fare un giro alla Mondadori per cominciare a farmi un'idea. Che meraviglia le librerie. E quanti libri per bimbi ho scoperto.
Confesso che ero un po' a digiuno sull'argomento. Come ho scritto, Sofia legge solo Peppa Pig in questo periodo e io finora, le ho comprato solo le favole Disney. Non avevo idea di quanti libri ci sono per bimbi.
Da quando mi sono iscritta al gruppo su Facebook "La Biblioteca di Filippo" confesso che la wish list di libri per la monella si è riempita enormemente.

Erica mi aveva detto che alla sua bimba, come a tutte le bimbe della sua età ama le storie delle principesse.
Girando tra gli scaffali della Mondadori ho visto "Storie ricamate per Piccole Principesse" di  Anne-Claire Lévêque e Julie Camel. Sono rimasta affascinata dalla copertina rosa con fiorellini in vellutino.
La storia: Eva è solo apparentemente una bambina come le altre; lei, in realtà, è una vera principessa. E con l’aiuto di Garance Doidefée, sua vicina di casa, ma soprattutto stilista di gran gusto e sapiente narratrice, scoprirà le storie di Aiko, di Zeina, di Apon, tutte principesse come lei, che abitano in luoghi del mondo meravigliosi e indossano abiti incantevoli. Una leggiadra sfilata di moda pop-up per fare il giro del mondo insieme alle principesse meglio vestite che lo abbiano mai abitato.
 Il libro è pieno di figure pop up e si chiude con un fiocchetto rosa laterale. Mi sembrava proprio adatto ad una piccola principessa.

Per il piccolo invece ho preferito scegliere un libro sonoro. Sofia, quando era più piccola adorava i suoni emessi dai libri e ho pensato che avrebbe fatto piacere anche a lui.
Ho scelto "Lo zoo. I miei piccoli libri sonori di Marion Billet. Ho pensato che di solito i bimbi sono affascinati dagli animali.
Ci sono sei aperture con una parola ciascuna e un chip sonoro che permette al bambino di riconoscere i versi.


Con Sofia abbiamo preparato due bei pacchetti per i bimbi e il 10 dicembre, giorno della scadenza, ho
spedito il mio pacchetto. Ovviamente le Poste Italiane mi hanno fatto penare, perchè i libri hanno impiegato un sacco di tempo a raggiungere la destinataria, ma alla fine sono arrivati. Speriamo siano piaciuti. Sono curiosa di leggere il post di Erica.

Sofia è stata molto contenta di ricevere dei libri nuovi. Il 12 il postino mi ha consegnato un bel pacchetto e non ho resistito alla tentazione. Appena tornate da scuola gliel'ho fatto vedere e lei tutta eccitata l'ha aperto.



Nel pacchetto c'erano i due libri promessi da Erica: il primo è "Il Principe Ranocchio va in città" di Andrea Rauch (adattissimo al mio blog!) e il secondo è "Basta pannolino!" di Manuela Nava e Desideria Guicciardini.
Il Principe Ranocchio aspetta, sulla riva dello stagno, la principessa che con un bacio lo liberi dal sortilegio. Ma i giorni passano, la principessa non arriva e il ranocchio decide di andarla a cercare. In città però non troverà la principessa ma il caos e la vita convulsa della metropoli. Quando tornerà in riva allo stagno il Principe Ranocchio non sarà più tanto triste.

Un libro per imparare a non avere paura del buio, per scacciare gli orchi e le streghe, per inventare ogni giorno la magia della realtà.




Un bimbo decide di dire addio al suo pannolino. Lo aspetta un mondo pieno di ... vasini di tutte le forme e i colori! Ma non tutto andrà come gli adulti si aspettano.

Questo libro fa parte dello collana "senza parole" che offre ai più piccoli la possibilità di leggere ancora prima di saperlo fare. Le immagini, ricche di dettagli permettono ai bambini di seguire facilmente lo svolgersi della storia

Avevo raccontato ad Erica che con Sofia abbiamo ancora un po' di problemi a fare la cacca. Per mia figlia la cacca si fa solo nel pannolino e basta. Infatti devo dire che seppur abbia gradito il libro, dopo la prima lettura insieme a deciso che "Il Principe Ranocchio" è il suo preferito!!!!

La sera ha deciso che doveva leggere da sola. Così si è messa nel lettino e ha preso il librone da leggere.



Ringrazio molto Erica per i libri che ha scelto per noi. E ringrazio Federica e Floriana per la bellissima esperienza. Spero di ripeterla presto.


2 commenti:

  1. Bellissimi i libri che vi siete scambiate... davvero davvero belli!
    Son contenta di sapere che l'esperienza è stata positiva, lo speravo per grandi e piccini!
    Grazie anche per le belle cose che scrivi sul gruppo facebook, son contenta che ti sia di ispirazione.
    Buon anno e alla prossima!!!

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono molto i libri che avete scelto! Il mio bimbo quand'era piccolo adorava quei libretti sonori

    RispondiElimina

mi fa piacere sapere cosa ne pensi...