venerdì 9 gennaio 2015

Regala un libro per Natale 2: la conclusione.

Anche quest'anno ho partecipato all'iniziativa proposta da Federica del blog MammaMoglieDonna: "Regala un libro per Natale".

La piccola monella piano piano ha abbandonato i libri di Peppa e, grazie anche alle maestre a scuola, sta scoprendo i libri. Certo, siamo ben lontane dal sedersi 5 minuti a sfogliare un libro, ma ho notato che se proposto in momenti di calma, le piace guardare le figure e le piace ascoltare una storia.

Quest'anno la mia abbinata è stata Diaria e il suo piccolo Carlo.  A suo dire è un "piccolo terremoto" di due anni che ama tutto quello che ha le ruote.
Per la scelta del libro mi sono fatta consigliare da un'amica che ha la mia stessa passione per i libri e siccome nel suo blog aveva parlato del "libro cane" ho pensato che poteva andare bene anche per Carlo.
Il Libro Cane è già un piccolo libro-gioco. Si inizia dando un nome al cagnolino poi, seguendo le indicazioni sulle pagine, lo si chiama per svegliarlo, lo si accarezza, gli si danno degli ordini e si gioca con lui.

Sofia ha preparato un piccolo disegno per augurare a Carlo buon natale. Spero che Carlo e la sua mamma abbiano apprezzato il nostro regalo.





Diaria ovviamente mi ha chiesto notizie di Sofia. In questo periodo a scuola hanno letto la storia di Jack e la pianta di fagioli magici e lei non fa altro che ripetermela. Così ho suggerito a Diaria di prenderle il libro di questa storia. Oppure le ho suggerito un libro sullo spazio. Sofia si è appassionata ai pianeti e al sistema solare. Li conosce tutti!!!!


In tempi rapidissimi ci è arrivato il regalo di Carlo e della sua mamma.
Sofia è stata molto contenta di ricevere questo libro. E' diventata lettura fissa all'uscita di scuola. E' davvero ben fatto, con tanti pittogrammi che le permettono di memorizzare le cose e di ripetere la storia.
E poi Diaria ci ha fatto un bel regalo: lei è di madrelingua francese e insegna inglese ai bambini per cui ci ha spedito un bellissimo CD di canzoncine in inglese: The Wheels on the bus. Ci sono tante canzoni simpatiche, orecchiabili e facili da ripetere. Ottimo come primo approccio al canto in inglese, alcune canzoni sono note anche in italiano.
 Sofia è letteralmente impazzita. Lo vuole ascoltare in continuazione!!!!


Ringrazio molto Diaria per i pensieri che ha scelto per noi.
E ringrazio Federica per la bellissima esperienza.
Spero di ripeterla presto.











-------------------------------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

mi fa piacere sapere cosa ne pensi...