lunedì 3 agosto 2020

Benvenuta Zelda

Sono passati 10 giorni da quando è arrivata e ci siamo "ripresi" dai primi giorni ...

Era da tanto che Sofia chiedeva un cucciolo, ma noi abbiamo sempre tentennato. Enrico un po' di più per la verità... Io ho già vissuto l'esperienza di un cucciolo in casa: Anastasia. E' stata con noi dal 1997 al 2013. 
E' stata per me una sorella. E so bene quanto un cucciolo può fare bene in una famiglia, soprattutto ad una figlia unica come Sofia.

Tutto è cominciato durante questo periodo di lockdown. Lo stare forzatamente chiusi in casa, ci ha fatto pensare che forse un cucciolo sarebbe stato l'ideale per Sofia, che ha cominciato a soffrire, come tutti i bimbi, che all'improvviso si sono trovati chiusi in casa senza poter fare più nulla. 

Ho cominciato a guardare tutti i siti e i gruppi di Facebook dedicati all'adozione dei cuccioli finchè... non ho visto lei: 



E' stato amore a prima vista, così ho contattato subito la volontaria e abbiamo preso accordi.
La mamma ha partorito questa cucciolata in una caverna vicino Palermo e i volontari li hanno subito salvati e portati al riparo.

Sofia ha deciso il nome e abbiamo avviato tutte le pratiche per l'adozione. Una volontaria è venuta a farci il colloquio pre-affido. Perchè l'adozione di un cucciolo è una cosa seria!!
Abbiamo aspettato i tempi giusti, abbiamo aspettato che il veterinario mettesse il microchip obbligatorio e facesse i primi vaccini e compiuti i due mesi è stata organizzata la staffetta per portarla a Firenze. 

Nel cuore della notte siamo andati a prenderla.
Piccola e spaventata.
 


E poi siamo arrivati a casa. Si è perdutamente innamorata di Sofia. E' diventata la sua ombra. Dove va Sofia va Zelda. E noi ci siamo perdutamente innamorati di lei. 



Benvenuta Zelda!!!
Da oggi la nostra vita sarà sicuramente migliore!

Nessun commento:

Posta un commento

mi fa piacere sapere cosa ne pensi...